Il commento

Vieusseux - San Quirico  3 - 1

(Fino rig.)

 

 “SCONFITTA DI RIGORE...!”

 

di Giorgio Pesatti

Nonostante la concessione di ben quattro calci di rigore nelle due partite, il San Quirico esce a mani vuote anche dalla gara di ritorno contro un Vieusseux che sfrutta al meglio gli errori tattici e mentali della capolista.

San Quirico al via con l’esordio di Massimiliano Fanfani tra i pali che sostituisce l’influenzato Burgassi. Rispolvero della difesa a quattro con Calubani dietro a Settimelli, Thaon di Revel ed il rientrante dal primo minuto Gigli. Centrocampo con Antonio Giuntini e Meucci centrali mentre ai lati si posizionano Gabriele Giuntini e Colonna. Davanti Ema Guerrini copre le spalle all’ariete Fino.

Si parte con le squadre che si studiano ed il primo tiro in porta viene effettuato al 3’ da Fino che calcia a lato da lontano. Al 7’ miracolo di Maxi Fanfani su Liperoti, uno dei migliori attaccanti del campionato, che calcia a rete seppur commettendo un fallo su Gigli, sanzionato dal direttore di gara. Al 12’ arriva l’ammonizione a Gigli, in evidente difficoltà di marcatura sul bravo Liperoti. La gara continua con un sostanziale equilibrio anche se è il Vieusseux ad osare di più. Al 30’ Antonio Giuntini impegna Caputo con un insidioso pallonetto sotto la traversa. Al 31’ arriva il vantaggio per i locali grazie al solito Liperoti che approfitta di un clamoroso errore di Gigli, supera Calubani ed infila Fanfani in uscita. Al 34’ il Vieusseux sfiora il raddoppio con una deviazione da pochi metri sopra la traversa sugli sviluppi di una punizione da posizione laterale. Al 38’ Caputo si supera per togliere dalla testa una invitante palla goal dalla testa di Fino confezionata da un millimetrico assist di Gabriele Giuntini.

Squadre al riposo con il San Quirico che tenta di leccarsi le ferite.

Nella ripresa Cartoni sostituisce l’infortunato Settimelli e Pollini sostituisce Guerrini, con l’avanzamento di Gabriele Giuntini in avanti ed il cambiamento tattico in un 3-5-2.

Gli ospiti partono decisi ed al 7’ raggiungono il pareggio grazie ad un dubbio penalty conquistato e calciato da Fino. Al 10’ il nervoso Colonna conclude al peggio la sua performance facendosi clamorosamente espellere lasciando la quadra in dieci in un momento topico della gara. Al 16’ il direttore di gara decreta agli ospiti il secondo calcio di rigore su evidente fallo su Meucci. Si impossessa del pallone ancora Fino che sbaglia calciando clamorosamente sopra la traversa. La gara diventa più nervosa ma il San Quirico riesce a controllare agevolmente gli avversari. Al 24’ brivido per Gigli che sente il ginocchio compiere una torsione innaturale. Al 32’ miracolo di Fanfani su Liperoti, lanciato in area. Sul successivo corner, il bravo Massimiliano esce a vuoto e Trimboli insacca da pochi passi. Maioli sostituisce Calubani con Checcucci, ma al 37’ è ancora Liperoti, in azione di contropiede, a sfiorare la terza realizzazione per i locali  che arriverà due minuti più tardi grazie al nuovo entrato Mazza. San Quirico in ginocchio e gara che finisce con l’apoteosi dei giocatori locali che conquistano bottino pieno contro i detentori della passata stagione.

Brusca battuta di arresto, quella di stasera, per il San Quirico, che mette in discussione il suo primato favorendo il Rione San Frediano che può ritornare, in caso di vittoria, in testa alla classifica.

Da condannare, senza alibi, l’inutile espulsione di Colonna, nervoso fin dall’inizio, ed erroneamente tenuto in campo dal mister Maioli, non esente peraltro da altre colpe, quali quella di aver cambiato l’assetto tattico difensivo della squadra esponendo altresì il rientrante Gigli ad un inutile stillicidio contro uno dei più forti attaccanti del campionato, rinunciando ad una più probabile marcatura utilizzando un Settimelli più vicino alle caratteristiche del bravo Liperoti.

Il prossimo turno vede il San Quirico di fronte alla ottima compagine de La Plaza 1994 che schiera tra le proprie file l’altro migliore attaccante del  campionato, quel Cipriani, a segno peraltro nella gara di andata, da sempre oggetto del desiderio della compagine biancorossa. La nostra speranza è che la gara di stasera possa servire di lezione per poter preparare al meglio la prossima partita confidando anche in rientri importanti.

 

Cognome Nome Voto
BRASCHI MARCO  
BURGASSI LEONARDO  
CALUBANI GABRIELE 5,5
CARTONI JACOPO 5,5
CERBONESCHI ALESSANDRO  
CERBONESCHI ANDREA  
CHAVES E SILVA PAULO CESAR  
CHECCUCCI DUCCIO S.V.
COLONNA ANGELO 4
DE  PAOLA TOMMASO  
ESPOSITO DANIELE  
FANFANI MASSIMILIANO 6,5
FANFANI TIZIANO  
FINO SIMONE 5,5
GIANI ANDREA  
GIGLI SIMONE 5
GIUNTINI ANTONIO 6
GIUNTINI GABRIELE 6
GUERRINI EMANUELE 5,5
GUERRINI MATTIA  
MEGA ANTONIO  
MEUCCI FRANCO 6
NARDONI PABLO  
NAVARRIA ANDREA  
POLLINI PIETRO 5,5
PAPI FRANCESCO  
PASCALE STEFANO  
RAGIONIERI ENEA  
SETTIMELLI SIMONE 5,5
SIMINOLI CARMINE  
THAON DE REVEL PAOLO 6,5
TRIBOLI LUIGI  
1996-1997 1997-1998 1998-1999 1999-2000 2000-2001 2001-2002 2002-2003 2003-2004 2004-2005 2005-2006 2006-2007 2007-2008