Il commento

 San Quirico - La Plaza 1984    2 - 0

(Pollini, Giuntini G.)

 

 “TOSTI!”

 

di Giorgio Pesatti

 

Con una prova di temperamento il San Quirico supera nettamente La Plaza, compagine che all’andata aveva messo in difficoltà la compagine biancorossa.

Mister Maioli fa tesoro della precedente battuta d’arresto e manda in campo una compagine che risponde appieno alle sue esigenze disputando una gara sopra le righe per determinazione e personalità.

Il San Quirico si presenta al via anche stasera con defezioni importanti. Difesa all’insegna dell’esperienza con il rientrante Burgassi tra i pali, Checcucci dietro a Thaon di Revel e Navarria che gioca al posto dell’acciaccato Gigli che prova invano prima dell’inizio della gara. Centrocampo a cinque con Meucci centrale, Gabiele Giuntini a destra mentre a sinistra fa il suo esordio dal primo minuto Pietro Pollini. Sulle fasce Maioli schiera Ragionieri e De Paola, mentre in avanti “Titti” Fanfani gioca in appoggio al terminale Fino.

Brivido iniziale per i padroni di casa con Peruzzi che colpisce di testa nell’area piccola. Al 4’ Cipriani calcia a lato una punizione diretta. Il San Quirico si rende pericoloso al 6’ con Meucci che viene fermato fallosamente in area senza che l’arbitro conceda la massima punizione. Passano due minuti e locali in vantaggio grazie a Pollini che calcia sotto la traversa un pallone regalatogli da Fino dopo un dribbling in area. Al 12’ splendido assist di Ragionieri per Fanfani che controlla male il pallone. Passa un minuto e “Titti” deve abbandonare il campo per il riacutizzarsi del dolore alla coscia e viene sostituito da Cartoni. Il San Quirico continua a macinare gioco ma al 27’ è Zanchi ad avvicinarsi all’area dei padroni di casa e viene atterrato al limite da Checcucci. Cipriani calcia la punizione che viene respinta da Burgassi che subisce anche fallo. Al 32’ micidiale contropiede del San Quirico con Pollini che serve uno splendido assist per Fino che viene anticipato dal portiere Martino. Al 33’ è lo stesso Pollini a calciare a lato un pallone servito da Cartoni. Al 36’ Giuntini batte una punizione a sorpresa per Ragionieri, lesto a rimettere al centro dell’area un invitante pallone che nessuno raccoglie. Al 41’ è il bravo De Paola a tentare una devìazione di tacco su assist del solito Giuntini.

Si va al riposo con un San Quirico che ha giocato la prima frazione di gara estremamente concentrato, atteggiamento che continua nel secondo tempo, perché già nei primi tre minuti della ripresa Fino potrebbe

raddoppiare approfittando di due errori difensivi degli avversari, ma viene anticipato in ambedue le situazioni. Al 9’ rapido contropiede di Cartoni, ribatte Martino e Fino calcia a lato da ottima posizione. Al 12’ splendido capovolgimento di fronte con Peruzzi che pennella un traversone per Cipriani che manca per un soffio. Al 15’ arriva il raddoppio per il San Quirico grazie ad un perfetto assist di Pollini per Giuntini che si invola verso Martino che ribatte il primo tiro ma niente può fare contro il pallone che Giuntini manda in rete dalla linea di fondo. Goal capolavoro e risultato in cassaforte per gli uomini di Maioli. Al 22’ continua la “macumba” nei confronti del San Quirico e questa volta è Paolo Thaon di Revel che deve abbandonare il campo per Calubani per il riacutizzarsi dell’infortunio al polpaccio. Al 25’ miracolo di Burgassi su un pallone calciato direttamente dal corner. Gli ospiti continuano a pressare calciando in rapida sequenza altri due calci d’angolo senza esito. Al 29’ un po’ di parapiglia in campo nell’area biancorossa con la conseguente espulsione di Cipriani e Checcucci che macchia con il cartellino rosso la convincente prestazione. Successivamente fanno il proprio ingresso in campo Ale Cerboneschi ed Antonio Giuntini e, dopo 4’ di recupero, il direttore di gara decreta la fine della partita che vede il San Quirico ritornare subito alla vittoria.

Prestazione convincente, quella di stasera, sia sotto il profilo del carattere sia sotto il profilo tattico-tecnico, con una squadra “maschia” ben messa in campo da Maioli. Da evidenziare le ottime prestazioni dei due laterali, Ragionieri e De Paola, ed alcuni scambi “di alta scuola” tra Gabriele Giuntini e Pollini,  ben controllati alle spalle dall’inesauribile Franco Meucci. Ineccepibile la retroguardia che ha ben controllato i giovani attaccanti avversari che nelle poche scorribande permesse loro hanno trovato davanti un grande Burgassi. Davanti, il generoso Fino, deve ritrovare un po’ di precisione al momento della conclusione.

Nel prossimo incontro, tenuto conto degli infortuni e delle assenze a vario titolo, occorrerà tutta la grinta di stasera per fare risultato contro l’ostica Impruneta 2005.

Cognome Nome Voto
BRASCHI MARCO  
BURGASSI LEONARDO 7
CALUBANI GABRIELE s.v.
CARTONI JACOPO 6,5
CERBONESCHI ALESSANDRO s.v.
CERBONESCHI ANDREA  
CHAVES E SILVA PAULO CESAR  
CHECCUCCI DUCCIO 5,5
COLONNA ANGELO  
DE  PAOLA TOMMASO 7
ESPOSITO DANIELE  
FANFANI MASSIMILIANO  
FANFANI TIZIANO s.v.
FINO SIMONE 6,5
GIANI ANDREA  
GIGLI SIMONE  
GIUNTINI ANTONIO s.v.
GIUNTINI GABRIELE 7
GUERRINI EMANUELE  
GUERRINI MATTIA  
MEGA ANTONIO  
MEUCCI FRANCO 7
NARDONI PABLO  
NAVARRIA ANDREA 7
POLLINI PIETRO 7
PAPI FRANCESCO  
PASCALE STEFANO  
RAGIONIERI ENEA 7
SETTIMELLI SIMONE  
SIMINOLI CARMINE  
THAON DE REVEL PAOLO 7
TRIBOLI LUIGI  
1996-1997 1997-1998 1998-1999 1999-2000 2000-2001 2001-2002 2002-2003 2003-2004 2004-2005 2005-2006 2006-2007 2007-2008