Il commento

 Montefiridolfi - San Quirico   0 - 2

(Guerrini E., Fino)

 

“SPIETATI!”

di Giorgio Pesatti

 

Con un atteggiamento cinico da “grande squadra” il San Quirico capitalizza al meglio le occasioni capitate ed espugna l’ostico campo di Motefiridolfi mantenendosi ad una lunghezza dalla capolista Magnini, prossima avversaria in quello che si preannuncia un infuocatissimo derby-scudetto.

Gli ospiti scendono in campo con Burgassi tra i pali, Gigli, Checcucci, Thaon di Revel e Settimelli in difesa. Centrocampo con Meucci e Triboli dietro a Pollini, mentre ai lati si posizionano Emanuele Guerrini e Gabriele Giuntini che assistono l’unica punta Cartoni, novità dell’ultima ora. Oltre alle ridotte dimensioni del campo che non favoriscono certamente la tecnica del San Quirico ed al caldo primaverile, ci si mette anche un forte vento che spira contro nel primo tempo a creare difficoltà logistiche per la squadra di Maioli. Locali subito pericolosi al 3’ sulle conseguenze di un corner con il n. 9 che calcia a rete ma Burgassi controlla. Prima vera occasione della partita al 6’ per gli ospiti con un traversone millimetrico nell’area piccola di Giuntini per Cartoni che non aggancia. I locali tentano una sterile superiorità che produce tuttavia ben cinque corner nei primi 12 minuti. Ma al 18’ arriva il vantaggio per il San Quirico grazie ad un lancio sulla fascia di Triboli per Cartoni, bravo a superare un uomo e mettere al centro un insidioso traversone deviato sotto la traversa da Ema Guerrini, finalmente tornato al goal. Passa un minuto ed il Montefiridolfi potrebbe subito pareggiare con Mangino che, lasciato incredibilmente solo, non aggancia il pallone a pochi passi da Burgassi. Al 21’ sulle conseguenze di un lungo fallo laterale battuto da Settimelli, è Gigi Triboli a calciare un bolide da fuori area che sfiora il palo. Al 23’ il San Quirico fallisce una clamorosa occasione per raddoppiare con Cartoni che si ritrova in posizione regolare nell’area piccola ma calcia incredibilmente fuori. Passano cinque minuti ed è Guerrini a fallire un’altra ottima occasione da rete decidendo di rimettere al centro un pallone da calciare a rete da posizione invidiabile. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi con gli ospiti che vanno al riposo forti di un importantissimo risultato.

SI ricomincia con il vento a favore ma sono i padroni di casa a rendersi pericolosi al 2’ con il solito Mangino che viene anticipato di un soffio dal bravo Checcucci. Passano tre minuti e Burgassi si mette in evidenza salvando il risultato ancora su Mangino che supera tre uomini e calcia a rete un pallone deviato dal mitico “Burga”. Ospiti in difficoltà ed il Montefiridolfi aumenta la sua pressione. Al 12’ il n. 10 locale spara alto una punizione di prima concessa per un fallo di Checcucci al limite dell’area. Al 15’ Guerrini lasca il campo per Fino. Al 18’ altra disattenzione alla tre quarti e gli ospiti usufruiscono di una punizione diretta parata a terra da Burgassi. Al 2’ Colonna sostituisce Meucci e Giuntini si colloca al centro. Al 21’ splendido velo di Fino per Pollini che costringe il portiere avversario a superarsi devìando in corner un pallone diretto all’incrocio. Al 25’ Mattia Guerrini prende il posto dell’ottimo Cartoni. Al 30’ grave disattenzione difensiva, Burgassi non esce, ed è bravo Checcucci a salvare in corner un pallone diretto in rete. Al 31’ Pollini lascia il campo per Fanfani. A tre minuti dalla fine il San Quirico mette al sicuro il risultato grazie a Fino che capitalizza al meglio un pallone scaturito da una incerta respinta di piede del portiere avversario e servitogli da Fanfani lesto a riprendere il prezioso pallone e servire Fino che da pochi passi mette in rete. L’arbitro decreta cinque minuti di recupero ed al 41’ Burgassi para una punizione calciata a sorpresa in porta da posizione laterale. Al 42’ Mega sostituisce lo stremato Giuntini. Ad un minuto dal termine Fino vanifica la sua performance cadendo nel tranello della provocazione, seppure esageratamente sanzionata, facendosi espellere dopo un calcione rifilatogli dal n. 10 avversario a gioco fermo. Espulsione quindi per tutti e due, anche se per Fino arriva per doppia ammonizione. Grosso dispiacere per il bravo Simone, costretto, ingiustamente, a saltare il derby di martedì prossimo. Si riprende l’azione e l’arbitro decide probabilmente di compensare l’esagerata espulsione di Fino, ammonendo “soltanto” Thaon Di Revel che colpisce la palla con la mano in posizione di ultimo uomo. Il direttore di gara decide di mandare le due squadre negli spogliatoi ed il San Quirico si aggiudica l’intera posta in palio in attesa della gara contro i rivali del Magnini, autentico spareggio per la conquista del titolo, ben sapendo che per gli uomini di Maioli servirà soltanto un risultato, la vittoria.

Cognome Nome Voto
BRASCHI MARCO  
BURGASSI LEONARDO 6,5
CALUBANI GABRIELE  
CARTONI JACOPO 7
CERBONESCHI ALESSANDRO  
CERBONESCHI ANDREA  
CHAVES E SILVA PAULO CESAR  
CHECCUCCI DUCCIO 7
COLONNA ANGELO 6,5
DE  PAOLA TOMMASO  
ESPOSITO DANIELE  
FANFANI MASSIMILIANO  
FANFANI TIZIANO sv
FINO SIMONE 6,5
GIANI ANDREA  
GIGLI SIMONE 6,5
GIUNTINI ANTONIO  
GIUNTINI GABRIELE 6,5
GUERRINI EMANUELE 7
GUERRINI MATTIA sv
MEGA ANTONIO sv
MEUCCI FRANCO 6,5
NARDONI PABLO  
NAVARRIA ANDREA  
POLLINI PIETRO 6,5
PAPI FRANCESCO  
PASCALE STEFANO  
RAGIONIERI ENEA  
SETTIMELLI SIMONE 6,5
SIMINOLI CARMINE  
THAON DE REVEL PAOLO 7
TRIBOLI LUIGI 7
VITIELLO FRANCESCO  
1996-1997 1997-1998 1998-1999 1999-2000 2000-2001 2001-2002 2002-2003 2003-2004 2004-2005 2005-2006 2006-2007 2007-2008