ARCHIVIO ANNATE        
1994

1995

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2010

2011

2012

2013

2014

   PALMARES DELLA SQUADRA DI CALCIO dal 1989 ad oggi - foto di alcuni trofei conquistati  

TORNA ALL'ANNATA 2013-2014

                                7 novembre 2013

GARA DI SEMIFINALE REGIONALE (andata)

San Quirico

Gatti Randagi (LU)

4

2

 Marcatori: (Cipriani 2, Giuntini, Bowen)

                              

“IL PRIMO ROUND E' BIANCOROSSO ...”

Il commento

Di fronte ad un pubblico numeroso il San Quirico conquista la prima delle due gare di semifinale in una partita dall’andamento incredibile. Se si pensa che al 26’ la squadra di casa era sul 4 a 0 dopo avere sofferto i primi minuti, la dice lunga sul risultato finale che poteva cambiare, in un senso o nell’altro, se Cipriani avesse chiuso la gara ai primi del secondo tempo sul risultato di 4 a 1 o poteva peggiorare per i biancorossi se fosse entrata qualche palla-goal costruita dagli ospiti.

La cronaca.

Si parte con Wolf, Petrotto, Triboli, Giani, Gigli, Giuntini, Sferragatta, Bowen, Colonna, Cipriani, L. Sicoli.

San Quirico subito in avanti al 1’ con Bowen che calcia alto dalla distanza. Al 2’ azione pericolosa degli ospiti con l’ottimo n. 14 che calcia in porta una palla controllata da Wolf. Al 3’ Sferragatta manda alto. Al 5’ occasione da goal per il veloce n. 14 che “grazia” Wolf in uscita. Al 7’ bella azione sulla destra dei locali. Al 9’ arriva il goal per il San Quirico grazie a Giuntini che beffa il portiere ospite con un tiro-cross che si insacca alle spalle del sorpreso portiere. Il San Quirico pressa e dopo due minuti arriva il raddoppio sugli sviluppi di un corner che Bowen devia in rete nonostante l’estremo tentativo di un difensore avversario. San Quirico sulle ali dell’entusiasmo ed ecco che arriva la terza rete ad opera di Cipriani alla conclusione di una mirabolante azione individuale. La squadra ospite appare stordita. Tenta di rialzarsi al 15’ con tiro da lontano controllato da Wolf a terra. Al 23’ ci prova il n. 10 con un calcio di punizione che finisce alto sopra la traversa. Ma al 26’ i padroni di casa colpiscono ancora grazie ad uno spettacolare assist di Giuntini per un Cipriani in serata di grazia che mette in rete un pallonetto, nonostante il disperato tentativo di deviazione del portiere ospite. Euforia in panchina e sugli spalti, quasi increduli di fronte a tale roboante risultato. Al 30’ i Gatti Randagi accendono una speranza con il solito n. 14 che supera Wolf con un tiro da fuori area. Gli ospiti cominciano a crederci e Wolf deve superarsi al 35’ su tiro ravvicinato del n. 21. Sull'azione successiva è Sicoli a fallire di poco la rete con un pallonetto che finisce alto. Gli arbitri mandano le squadre negli spogliatoi con un risultato che difficilmente poteva essere pronosticato prima dell’inizio della gara.

Si riparte con i soliti effettivi e con gli ospiti che tentano fin da subito di attenuare il pesante passivo. Nei primi cinque minuti, infatti, impegnano pericolosamente la difesa locale. Al 6’ è Bowen a mancare la deviazione su assist da fallo laterale di Sicoli. Dopo che l’arbitro annulla un goal per fuorigioco agli ospiti, fa il suo ingresso in campo Panico per Sicoli, uscita dettata probabilmente più dalla ammonizione subita che da una motivazione tecnica. Al 12’ Colonna conquista palla a centrocampo e lancia Cipriani che, davanti al portiere, si incaponisce in un dribbling di troppo e fallisce la palla che avrebbe chiuso la gara. Al 15’ Izzo sostituisce Petrotto colpito da crampi. Stupendo lancio di Bowen per Panico, bravo a colpire al volo un pallone che finisce di poco a lato. Gli ospiti creano pericolo con il solito n. 14 spostato nel mezzo del campo dal mister lucchese. Occasione per gli ospiti al 20’ con palla calciata da dentro l’area che per fortuna finisce alta. Al 20’ Mazza sostituisce Gigli, colpito duro in uno scontro di gioco. Al 23’ è il n. 5 a tentare dalla distanza direttamente su calcio di punizione. Bella azione al 26’ con Panico che serve Colonna, lesto a colpire al volo un pallone che finisce fuori di poco. Al 29’ Granata sostituisce Sferragatta. Sugli spalti qualche parola, o bottiglia, di troppo provoca qualche litigio e contatto ravvicinato, mentre in campo gli ospiti trovano la seconda rete sugli sviluppi di un concitato corner. Poi in campo un diverbio per la restituzione del pallone tra un giocatore avversario e Bowen scatena la reazione scomposta di entrambe le panchine generando un enorme caos per qualche minuto, compreso “scambi di gentilezze” tra tifosi avversari scesi fino all’ultimo gradino degli spalti e giocatori biancorossi che replicavano dal recinto di gioco. Al 35’ Meucci prende il posto di Cipriani. L’arbitro assegna 4’ di recupero durante i quali Panico spreca una buona occasione in area.

Poi, tutti nello spogliatoio a fare la doccia.

Risultato sicuramente valido per il San Quirico anche se resta il rammarico per non aver sfruttato a pieno la ghiotta occasione che si era venuta a creare di chiudere la gara quasi definitivamente in questo primo match. Adesso, con il regolamento che vede i goal in trasferta valere doppio, i biancorossi non devono assolutamente subire due reti di scarto, per evitare la cocente eliminazione. Sicuramente, occorrerà una prestazione ai massimi livelli per difendere il comunque prezioso vantaggio acquisito mantenendo sempre alta la massima concentrazione e determinazione prevedendo difficoltà sia tecniche che ambientali.

 

Forza magico San Quirico, la finale ti aspetta!!!

 

 Cognome

Nome

voto

BACCI

STEFANO

 

BOWEN TAYLOR

DAVID

7,5

BURGASSI

LEONARDO

 

CIPRIANI

MARCO

7,5

COLONNA

ANGELO

7

D'ERRICO

MASSIMILIANO

 

DE  PAOLA

TOMMASO

 

DIOTALLEVI

LORENZO

 

GIANI

ANDREA

 

GIGLI

SIMONE

7

GIUNTINI

GABRIELE

8

GORI SAVELLINI

ALESSIO

 

GRANATA

ALESSIO G.

s.v.

IZZO

GREGORIO

7

MANETTI

LORENZO

 

MAZZA

MARCO

7

MEGA

ANTONIO

 

MEUCCI

FRANCO

s.v.

PANICO

CLAUDIO

7

PETROTTO

MARCO

7

ROSSI

TOMMASO

 

SFERRAGATTA

LORENZO

7

SICOLI

LORENZO

7

SICOLI

MARCO

 

TRIBOLI

LUIGI

7

WOLF

FILIPPO

7